Andrea Passigli 

2019國際鋼琴比賽評委Tran Thu Ha
2019年2月26日
2017“蕭邦紀念獎”香港國際鋼琴公開賽總決賽 圓滿落幕
2019年4月1日

Andrea Passigli 

Andrea Passigli 

義大利著名鋼琴家 Italian famous pianist

The musical education of Andrea Passigli took place in Italy and in the USA. Graduated cum laude from the Conservatory L. Cherubini in Florence under the guidance of Maria Tipo, he was profoundly influenced by the fortunate musical environment in which he grew up, rich of encounters with extraordinary musical personalities. Important references have been, among others, Pablo Casals, Nikita Magaloff and Rudolf Serkin, who invited him to participate at the Marlboro Music Festival and whose teaching had a fundamental influence in his musical development.

con il baritone Leonardo Wolovsky 

Mr. Passigli has performed in recitals and concertos in most European countries and in the USA as a soloist and in chamber music groups. He collaborated with clarinettist Raffaello Orlando, pianist Luis Batlle, baritone Leonardo Wolovski, flutist Alexander Duisberg. violinist Veronica Kadlubkiewicz and with various musicians of the Orchestra of the Maggio Musicale in Florence.

con Pablo Casals nel 1973  ↑

His interpretations are the result of a research of the deep significance of the visited repertories, for which he has been defined a performer of rare conciousness and profound poetical sensitivity. He has recorded an album of two CD with music for piano solo by Schubert edited by fonè and Lieder and chamber music works edited by Ema Records.

con Nikita Magaloff nel 1986 ↑

Photo France Vauthey Brun ↑

From 1979 to 2014 he was Professor of Piano at the Conservatory Girolamo Frescobaldi of Ferrara. His teaching was characterized by blending questions of instrumental technique and sound production with a deep understanding of both the style and meaning of the various works.

con il pianista Luis Batlle ↑

In the 1970’s and 80’s he often performed concerts at the Psychiatric Institute “Osservanza” of Imola, where the extraordinary work of Dr. Giorgio Antonucci had made possible such events in a context where the most basic civil rights had been denied , restoring human dignity where it had been cruelly suppressed. In 2013 he was awarded the Giorgio Antonucci prize by the “ Citizens Committee for Human Rights”in Florence.

Anagni 2016

Andrea Passigli 

Ha compiuto i suoi studi musicali “cum laude” al Conservatorio Luigi Cherubini di Firenze sotto la guida di Maria Tipo. La sua formazione musicale, avvenuta in Italia e negli Stati Uniti, è stata segnata in profondità dal fortunato ambiente culturale respirato fin dall’infanzia, ricca di incontri con straordinarie personalità musicali, fra cui Pablo Casals, Nikita Magaloff e Rudolf Serkin, il quale lo ha invitato a partecipare al Festival di Musica da Camera di Marlboro e il cui insegnamento ha avuto un‘ influenza fondamentale nel suo sviluppo artistico.
La sua attività concertistica si è svolta in molti paesi europei e negli USA affiancando al suo ruolo di solista un costante interesse per la musica da camera e liederistica. Ha collaborato con il clarinettista Raffaello Orlando, col pianista Luis Batlle, col baritono Leonardo Wolovski, col flautista Alexander Duisberg, con la violinista Veronica Kadlubkiewicz e con vari musicisti dell’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino. Le sue interpretazioni sono caratterizzate dalla necessità di una ricerca dei significati più profondi dei repertori visitati, che lo hanno portato ad essere definito un interprete di rara consapevolezza e sensibilità poetica.
Ha inciso due CD per pianoforte solo dedicati a Franz Schubert editi da fonè, ed alcune opere liederistiche e da camera edite da Ema records.
Dal 1979 al 2014 è stato titolare della Cattedra di Pianoforte presso il Conservatorio Girolamo Frescobaldi di Ferrara. Il suo insegnamento è stato caratterizzato da un’attenzione per la tecnica strumentale e del suono sempre in funzione di un più vasto approfondimento dello stile e del significato delle varie opere.
Negli anni ’70 e ’80 ha spesso eseguito concerti presso l’Istituto Psichiatrico Osservanza di Imola, dove la straordinaria opera del Dott. Giorgio Antonucci aveva reso possibili simili eventi in un contesto dove erano venuti a mancare i più elementari diritti civili, riportando una dignità umana dove era stata crudelmente soppressa. Nel 2013 ha ricevuto il premio Giorgio Antonucci dal “ Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani” di Firenze.

Comments are closed.